Prof. Louis J. Ignarro
Americano figlio di genitori italiani, Premio Nobel per la Medicina nel 1998, è Professore emerito di Farmacologia all’UCLA, Università della California di Los Angeles. Ha ottenuto il prestigioso riconoscimento per le sue ricerche nel campo cardiovascolare, in particolare per quelle dei messaggeri molecolari cellulari. Ha, inoltre, scoperto per primo che l’ossido di azoto (che ha una vita di pochissimi secondi) viene sintetizzato dalle cellule dell’endotelio e che questo messaggio chimico ha proprietà di vasodilatatore, con un’azione antiaggregante analoga a quella dell’acido acetilsalicilico (aspirina). L’ossido di azoto in funzione di ‘messaggero’, controlla il tono vascolare, e quindi la pressione sanguigna, svolgendo un ruolo fondamentale nella prevenzione e cura di malattie cardiovascolari. Ignarro nella sua carriera ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui numerose lauree "Honoris causa" conferite da atenei italiani e di tutto il mondo. Tra esse quelle dell’Università di Napoli, Bologna, Pisa. Attualmente sta conducendo importanti ricerche mirate alla preparazione della cosiddetta “Super Aspirina”.


Il Prof. Luois J. Ignarro, premio Nobel per la, premiato per la sezione Scientifica dal Dr. Umberto Celentano, Direttore del Museo Mineralogico Campano – Fondazione Discepolo.
Il Prof. Luois J. Ignarro, premio Nobel per la, premiato per la sezione Scientifica dal Dr. Umberto Celentano, Direttore del Museo Mineralogico Campano – Fondazione Discepolo.