Erwin Neher
Premio Nobel per la medicina e la fisiologia nel 1991, è uno dei più noti scienziati europei. Fisico molecolare tedesco dal 1983 al 2011 è stato direttore di ricerca per la chimica biofisica all'Università di Gottinga, ateneo dove dal 2001 è Presidente dell'Istituto Europeo di Neuroscienze. I suoi studi fondamentali, che gli sono valsi insieme a Bert Sakmann il Premio Nobel, riguardano la misurazione delle attività elettriche elementari della membrana cellulare, grazie a tecniche che consentono di mantenere integra la struttura cellulare e di lavorare su frammenti microscopici di membrana (patch). Ciò ha aperto nuovi orizzonti agli studî di fisiologia e patologia cellulare. Recentemente ha studiato il meccanismo ormonale come relazione di neurotrasmettitore e plasticità sinaptica. E’ membro delle più importanti accademie internazionali, tra le quali la National Academy of Sciences (USA) e la Royal Society (GB). Tra i numerosi riconoscimenti il Leibniz Award. Ha ricevuto 15 Lauree honoris causa da prestigiose università di tutto il mondo, tra le quali quella in medicina (1996) dall’Università di Roma e in Fisica (2000) dall’Università di Pavia.


Il Prof. Erwin Neher, premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia, premiato per la sezione “Scientifica” dal Prof. Gaetano Manfredi, prorettore dell’Università Federico II di Napoli.
Il Prof. Erwin Neher, premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia, premiato per la sezione “Scientifica” dal Prof. Gaetano Manfredi, prorettore dell’Università Federico II di Napoli.